Povertà: i 4 passi - 24 Febbraio 2015

Un incontro speciale

Oggi voglio raccontarvi la storia di un incontro speciale. Una storia di amicizia e di scambio reciproco da cui imparo ogni giorno di più.

Al corso di teatro ho conosciuto Marco, un senza dimora, che è diventato un vero maestro di vita per me, perché in ogni situazione in cui ho avuto la fortuna di incontrarlo il suo volto mi ha mostrato un sorriso. Il suo sorriso fa bene al mondo e a tutti gli altri che lo incontrano, perché appartiene ad un uomo che vive nella difficoltà, ma che l’affronta con la forza della speranza.

Marco è sempre allegro, e da quando lo conosco descrive con ironia la sua vita vagabonda e la sua povertà, per questo per me è un maestro: perché riesce a trovare sempre il sorriso e la forza.

Mi racconta che il suo sorriso è dovuto ad un incontro importante, l’incontro con il gruppo Arte Migrante e con i Laboratori Migranti dell’Antoniano che gli hanno restituito la speranza e hanno acceso la luce infondo a quella sterminata galleria della sua difficoltosa vita.

In realtà siamo noi, noi tutti, che quando incontriamo Marco, incontriamo una luce forte che illumina un mondo a volte ingiusto.

È bellissimo perché penso con più fiducia al futuro.

 

Tommaso

condividi:
POST RELATED

ABOUT THE BLOGGER

Sono Tommaso Carturan, ho 28 anni e vengo da Latina. Sono antropologo e cantautore. Sono ideatore del gruppo Arte Migrante che realizza attività di incontro e spettacolo di tipo interculturale e artistico con migranti e senza dimora. Arte  Migrante è presente nelle città di Bologna Modena e Torino. A Bologna coordino i Laboratori Migranti, progetto ideato e realizzato insieme ad Antoniano onlus da Febbraio 2015.

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…