Donazione continuativa - 12 Maggio 2015

Quando ci chiedono "Perché dovrei diventare un donatore continuativo?"

Quando i nostri sostenitori ci chiedono “Perché dovrei diventare un donatore continuativo?”

Noi rispondiamo così:
Perché è facile: basta compilare il modulo e inviarcelo per posta, via email o fax. Ad attivare la procedura con la Banca o con le Poste ci pensiamo noi.
Perché è pratico: non dovrai più fare noiose file in posta o in banca.
Perché è conveniente: anche le donazioni con addebito automatico usufruiscono delle agevolazioni fiscali.
Perché è utile: puoi ripartire la tua donazione nel tempo, così graverà meno sul tuo bilancio familiare.
Perché è comodo: basta scegliere l’importo e la periodicità della tua donazione.

E se dovessi cambiare idea? Basta una telefonata per modificare o sospendere il tuo versamento.



 

condividi:
POST RELATED

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…