Centro terapeutico per bambini - 27 Agosto 2015

La Musicoterapia: per facilitare la comunicazione, la relazione e l'apprendimento

Oggi vorrei parlarvi della Musicoterapia attraverso una breve intervista che abbiamo fatto alle nostre due musicoterapeute, da 15 anni impegnate presso Antoniano Insieme: la dott.ssa Marinella Maggiori e la dott.ssa Elena Romanelli.

Che cos’è la Musicoterapia?
La Musicoterapia è l'uso della musica, delle sue componenti musicali (il suono, il ritmo) e delle sue forme (melodia e armonia), da parte di un professionista della Musicoterapia qualificato, insieme ad una persona o un gruppo di persone, in un percorso che ha l’obiettivo di facilitare e favorire la, la relazione, comunicazione e l’attenzione.
È così che attraverso la musica si possono far emergere tutte le potenzialità del bambino per guidarlo nella crescita e per sostenere la sua autostima.
Uno degli aspetti più caratteristici della musica, infatti, come confermato dai recenti studi di neuroscienze, è il fatto che le sue proprietà sono in grado di influenzare tutti, bambini ed adulti, indipendentemente dal livello di sviluppo e dalle abilità di comunicazione
 
Ma in cosa consiste specificamente il lavoro di un Musicoterapeuta?
È un percorso, che comincia dall’osservazione della persona a cui viene proposta una melodia, un suono, uno strumento. L’operatore, tenuto conto della sua storia musicale (melodie note, ritmi preferiti), delle sue preferenze,  propone attività  musicali che stimolino il bambino nella costruzione di una relazione efficace e gratificante.
Gli incontri sono organizzati a cadenza settimanali con una durata di 45 minuti. Possono essere individuali, di gruppo o di entrambe le tipologie. Per ciascun caso viene definito un obiettivo di lavoro che sia in linea con il percorso riabilitativo globale o comunque con la promozione dello sviluppo armonico del bambino.
Tutto viene programmato, valutato e verificato nel tempo, in costanti riunioni con l’equipe degli operatori di riferimento.
 
Quali metodologie di lavoro vengono impiegate?
Noi utilizziamo prevalentemente l’improvvisazione musicale, anche prendendo lo spunto da musica riprodotta attraverso il canto e l’impiego di strumenti musicali. Nel caso di strumenti a percussione o cordofoni, quali ad esempio la chitarra, non è richiesto un impiego esperto, ma adattato alle potenzialità delle persone. Oltre agli strumenti tradizionali, in gran parte derivati dallo strumentario Orff, consistenti in strumenti a corda, percussioni, flauti, tastiera e strumenti a barra, abbiamo ultimamente introdotto il lettino sonoro. Il suono del lettino produce una gran varietà di armonici (suoni correlati al suono fondamentale) con oscillazioni naturali che seguono le stesse regole basilari dei meccanismi di regolazione dell'organismo umano, e ne facilita il rilassamento ed un’esperienza emotivamente piacevole.
 
Per quali tipologie di persone è indicato un percorso di Musicoterapia?
Tutte le persone posso trarre beneficio dalla Musicoterapia che può migliorare le loro performance fisiche, mentali, sociali, cognitive e facilitarne la regolazione emozionale. Il nostro Centro di riabilitazione si occupa anche di pazienti ascrivibili alle principali patologie dell’età evolutiva con disturbi neurologici, dell’apprendimento, della sfera relazionale e relative complicanze; ci occupiamo quindi di disturbi pervasivi dello sviluppo (autismo), ritardi del linguaggio e sindromi genetiche.
 
Sono sufficienti in questo lavoro le competenze di un musicista ?
Nel nostro caso le competenze musicali di base vanno comunque armonizzate alla comprensione ed all’esplorazione delle condotte relazionali. Queste ultime costituiscono l’elemento prioritario nella formazione professionale di un Musicoterapeuta, indipendentemente dalle tipologie di disturbo o di sofferenza trattate.
 
Annarosa

 

condividi:
POST RELATED

ABOUT THE BLOGGER

Medico chirurgo specialista in neuropsichiatria infantile lavora da15 anni nell'ambito della riabilitazione pediatrica. Da un anno è Direttore Sanitario di Antoniano Insieme, Centro di riabilitazione che si occupa di bambini con diversi tipi di fragilità, per sostenere il loro percorso di crescita e il raggiungimento della massima autonomia possibile.

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…