Povertà: i 4 passi - 01 Febbraio 2016

Parte il progetto di Emil Banca "Insieme Solidali"

Emil Banca Credito Cooperativo ha dato il via dal 1 febbraio scorso al progetto “Insieme solidali” a favore della mensa “Padre Ernesto” di Antoniano onlus: un impegno importante che coinvolge i collaboratori della Banca in un’attività quotidiana di volontariato che verrà portata avanti per un intero anno.

“La nostra Banca si è sempre distinta per la sensibilità verso le necessità del territorio, anche grazie alle persone che vi operano - commenta il  Direttore Generale Daniele Ravaglia. Per continuare a farlo, mettendo in circolo anche altre risorse oltre a quelle economiche, abbiamo attivato il progetto che abbiamo chiamato “Insieme solidali” e che ha l’obiettivo di unire le energie della Banca e quelle dei suoi Collaboratori in una iniziativa di volontariato specifica. Poche settimane fa abbiamo proposto ai nostri circa 450 dipendenti di investire parte del proprio tempo di lavoro, e la pausa pranzo, servendo ai tavoli della mensa dell’Antoniano. Per quel periodo l’azienda considererà il dipendente in assenza autorizzata. Molti dei nostri collaboratori hanno aderito fin da subito a questa proposta di volontariato d’impresa tanto che a pochi giorni dal lancio dell'iniziativa possiamo già garantire alla mensa dell’Antoniano un diverso collaboratore al giorno, dalle 12 alle 14, dal lunedì al venerdì, fino a fine giugno. L'iniziativa proseguirà per tutto il 2016 ”.

La prima ad iniziare questo percorso con noi è stata Giuliana: "Due ore di volontariato sono come una goccia nel mare. Ma sono sufficienti a sperimentare l''INCONTRO. L'incontro con il disagio, con la solitudine, con l'emarginazione, con chi non ha la forza di guardarti negli occhi perchè non si sente degno di farlo. Ma anche l'incontro con l'ingiustizia e con l'arroganza di chi si sente tradito dalla società. L'incontro con la povertà, non solo di cose materiali. L'incontro di pochi secondi e uno scambio di poche parole di fronte a un vassoio nel quale ho cercato di mettere anche qualcosa di me tanto da rendere questa goccia di tempo un attimo in cui stare bene. E sono contenta che domani al mio posto ci sarà un mio collega, e dopodomani un altro ancora, e cosi ogni giorno, almeno per un anno. Perchè sono convinta che ci aiuterà a comprendere che lo spirito di servizio va esercitato in ogni lavoro che si fa, anche fuori dalla Mensa. Un'incontro quindi dal quale è più quel che riceviamo che quello che diamo."

"Insieme Solidali" interpreta perfettamente lo spirtito con cui Antoniano onlus vuole agire per rispondere alle problematiche di disagio sociale odierne: la persona, il suo vissuto esperienziale ed emotivo sono al centro di ogni azione e rappresentano il punto di partenza e di arrivo di ogni percorso di reinserimento. In questo senso l'attività di volontariato si pone come una doppia azione definita dalla relazione tra gli ospiti soggetti del servizio e le persone che si pongono nella specifica dimensione dell'ascolto e dell'incontro. Questo processo portato avanti con continuità e condiviso con chi fa parte della nostra quotidianità è ancora più efficace perchè produce confronto tra chi si trova a svolgere il medesimo ruolo: nasce così una riflessione che trasforma i soggetti coinvolti in operatori attivi del cambiamento in positivo della nostra società e questo processo è il miglior motore verso la diminuzione del disagio sociale odierno.

La vicinanza di Emil Banca è frutto della collaborazione con il  Comitato Provinciale CSI di Bologna che per i suoi 70 anni ha scelto di essere al fianco di Antoniano e sostenere, attraverso lo sport, Operazione Pane:  un'iniziativa di mobilitazione cittadina per garantire il diritto al cibo a tutte le persone bisognose che si rivolgono alla mensa "Padre Ernesto". L'impegno del CSI ha dato il via a numerosi eventi benefici, diffondendo  il  progetto anche attraverso la rete dei propri partner, tra cui Emil Banca.

condividi:
POST RELATED

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…