Cooperazione internazionale - 12 Maggio 2015

Il mio viaggio in Mozambico

La terza volta in Mozambico per verificare il progetto Ninna Mamma è stata la conferma di quanto la realizzazione di queste case sia importante per le donne incinta della zona di Xai Xai.
Ho visitato tutte le 13 case e di ognuna ho foto che mi ricorderanno come sono vissute in maniera concreta dalle donne che anche da decine di chilometri di distanza si avvicinano per dare alla luce i loro figli.
La pace, la tranquillità, la calma nei volti di queste donne che con fatica ogni giorno cercano di trovare cibo, di lavarsi e di avere un tetto sicuro, sono state un insegnamento molto forte a relativizzare le mie paure, le mie ansie, le mie preoccupazioni... a  ridimensionare i problemi che mi sembrano insolubili, a dare una dimensione reale alla vita quotidiana.
Ho sperimentato ancora una volta cosa voglia dire la frase evangelica "ad ogni giorno basta la sua pena" nei volti di queste donne che a 20 anni hanno già dato alla luce il secondo/terzo figlio e che sanno che tutto sta nelle mani di una forza superiore a noi e che noi non possiamo determinare ciò che sopravviverà a noi stessi.
Ogni viaggio in Mozambico è una grande lezione di umiltà fatta senza parole, fatta dai volti delle persone che lavorano sul campo come Valentina e Jorge, le infermiere della maternità, ed anche (a fatica) degli amministratori locali.
Non vedo l'ora di ripartire per altri progetti.

fr. Alessandro

 

condividi:
POST RELATED

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…