- 27 Giugno 2017

Un compleanno speciale

Mi chiamo Martina, lavoro in Antoniano da circa un anno e mi occupo dell’organizzazione degli eventi di raccolta fondi.
A giugno ho avuto il grande onore di organizzare la cena di raccolta fondi per i 60 anni dello Zecchino d’Oro, una grande responsabilità quella di organizzare il compleanno di un programma che ha quasi il doppio della mia età!
Per fortuna non ero sola, con il supporto dei miei colleghi che hanno alle spalle qualche anno di esperienza in più, armati di forza e coraggio abbiamo dato il via ai preparativi di questa grande festa. Battezzato il giorno, siamo subito partiti col fare i sopralluoghi per la scelta della location migliore e che avesse la capacità di accogliere tutti gli amici dello Zecchino. La scelta è ricaduta sul Savoia Regency Hotel: a fare da cornice all’aperitivo di benvenuto era un enorme giardino che conduceva in un’altra area all’aperto, dove era stato allestito un piccolo palco di fronte ad elegantissimi tavoli rotondi.
Uno dei ricordi più belli nell’organizzare l’evento è stato vedere con quanto entusiasmo gli amici dello Zecchino hanno risposto numerosi all’invito, ancor più bello perché il festeggiare insieme il 60° compleanno dello Zecchino d’oro è stata l’occasione per sostenere le famiglie in difficoltà che Antoniano accoglie ogni giorno. Quando il gran giorno è arrivato, l’emozione di fronte al palco era palpabile, i bimbi del piccolo coro hanno da subito scaldato i cuori di presenti con un medley delle canzoni che hanno fatto la storia dello Zecchino d’Oro: tra 44 Gatti, un moscerino ed un coccodrillo non potevano mancare tortellini, tagliatelle e caffè.
La serata, condotta da Mister Lui, è proseguita tra gli interventi di fr. Giampaolo, l’arcivescovo Monsignor Zuppi, il Vice Sindaco Marilena Pillati e le note di Franco Fasano autore della mission song “Goccia dopo goccia” e Alex Visintainer. Uno dei momenti più suggestivi della serata è stato il racconto di tutti i progetti di solidarietà di Antoniano attraverso la proiezione del video di “Operazione pane”: la mensa Padre Ernesto, il Centro Terapeutico Antoniano Insieme e il nuovo Progetto Accoglienza con l’intervista a uno dei papà a cui Antoniano ha aperto le porte. Il video è stato l’occasione per ricordare a tutti che l’anima dello Zecchino d’Oro è proprio questa: divertire, aiutare e accogliere a chi ce lo chiede senza schemi e pregiudizi, riportare ai grandi la sincerità di quando si era bambini.

A fine serata alcuni bimbi del piccolo coro sono stati chiamati anche ad un compito ben più arduo, estrarre i numeri dell’attesissima lotteria, tra numeri e risate era grande la voglia di poter vincere il primo premio: una crociera nel Mediterraneo di una settimana, e come in un vero compleanno, il gran finale è stato coronato da un’enorme torta con il disegno del 60 e tanti Zecchini tutt’intorno, una vera bontà.
Stanca ma felice, ho chiuso la serata anch’io con una bella fetta di torta mentre i camerieri finivano di ripulire gli ultimi tavoli, tra me e me riflettevo a quante belle persone ci sono attorno a questa grande casa che è l’Antoniano, a quanti ogni giorno credono nei nostri progetti, a quanti condividono i nostri valori, e penso che tutto questo non sarebbe possibile se non grazie a loro. Per questo motivo credo che il mio lavoro sia il più bello del mondo, perché mi permettete concretamente di essere il punto di contatto tra le persone che hanno bisogno e le persone che hanno voglia di aiutare e su cui abbiamo una grande responsabilità: restituirgli un mondo migliore, ed è bello constatare che anche se gli anni passano, i gatti se li conti sono sempre 44 e il caffè è sempre quello della Peppina.

condividi:
POST RELATED

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…