Freddo e Gelo:
          la stagione più difficile per chi vive in strada

E' dicembre, il Natale è sempre più vicino con i suoi colori, le luci, il camino che riscalda le nostre case e ci protegge dal freddo che c’è fuori. In cuor nostro speriamo pure che faccia un po' di neve per rendere l’atmosfera ancor più natalizia, perché Natale significa calore, famiglia, l’allegria di ritrovarsi tutti insieme parenti e amici.

Anche questo Natale però, ci sono tante persone sole che dormono in strada perché una casa non ce l’hanno più…Chi vive in strada ha imparato a convivere con il freddo, la neve o la pioggia. Per trovare riparo, si rifugiano sotto i portici, con un pezzo di cartone come materasso e dei vecchi stracci a fare da coperta; per sentire un pò meno freddo, dormono rannicchiati su se stessi. Tra loro c’è chi non riesce più a vivere con la sola pensione o chi è stato licenziato a cinquant’anni e non riesce più a mantenere i suoi figli. Queste persone per Natale non desiderano vedere la neve, vorrebbero un tetto, un pasto caldo, un lavoro, un aiuto per poter andare avanti. 

Noi di Antoniano per loro vogliamo esserci sempre.  Vorremmo esserci aprendo loro le porte della nostra mensa già dalla mattina per le colazioni. C'è chi aspetta fino a pranzo al caldo della sala accoglienza. È molto bello passare li davanti e vederli chiacchierare tra loro e attendere al caldo il momento del pranzo. Questo avviene grazie alla generosità delle persone che ci sostengono ogni giorno. Ma non basta! Per questo per aiutare chi vive in strada, abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti.

È Dicembre, il Natale è sempre più vicino anche per loro...

DONA UN PASTO

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…